Benvenuti nel sito ufficiale della A.s.d. Baseball Novara 2000

30 luglio 2015
by Walter Simonetti
Commenti disabilitati su UNDER 21: che battaglia tra Novara e Milano! Azzurri battuti 11-10 al 12° inning.

UNDER 21: che battaglia tra Novara e Milano! Azzurri battuti 11-10 al 12° inning.

Certe serate indipendentemente dal risultato finale, fanno riflettere sulle potenzialità dei giovani e sulla utilità del loro impiego nei campionati maggiori.

Vedere il Milano 1946 schierare sul monte di lancio Piccini, Vialetto e Grassi,  tre giovani lanciatori con ottime credenziali ed un record colettivo di 11 vittorie sulle 12 stagionali della loro squadra in Serie A , e dall’altra parte il Novara che dopo aver iniziato con due Cadetti sul mound (Tejada e Polo Corniel) mette in campo  Varalda e Graveran anche loro  stabili in Serie A ma facendo anche a meno di Caglieris, Castro e del Nazionale Tealdi , è  argomento a favore di questa bella partita di Under 21.

Chi non c’era ha mancato di assistere ad una vera e propria battaglia fatta della fuga (4-0) del Milano  nei primi due inning, con il Novara che dimezza il passivo nel terzo attacco (2-4) e raggiunge l’avversario nella quarta ripresa (4-4).

Milano segna due ulteriori punti nel 5° e si riporta in vantaggio per 6-4. Novara segna altri due punti nel sesto e fa 6-6. Nulla di fatto del settimo.

Inizia direttamente la giostra del tie break. Va detto che l’incontro  avrebbe dovuto iniziare alle 20,00 ma il  mancato arrivo del direttore di gara ha costretto le squadre ad attendere una canonica mezz’ora. Poi le formazioni hanno designato i signori Caglieris ad arbitro capo ed Hernandez ad arbitro di base e finalmente alle 20,45  l’incontro ha avuto inizio e ha ricevuto un ottimo servizio da parte dei direttori di gara.

Con le zanzare ormai a letto è quindi iniziato il tie primo break: niente di fatto.

Nel nono inning – secondo di tie break – un errore all’esterno sinistro di Polo Corniel (peraltro ottimo sul mound) apre la porta a due punti, ed un terzo entra per un successivo errore di tiro del terza base Tejada. Il punteggio è 9-6 per Milano. Il Novara replica  con le valide di Melis, Polo Corniel (1 Rbi) e Molinatti (2Rbi) e il punteggio si riequilibra sul 9 a 9.

Le mazze tacciono nel decimo inning.

All’undicesimo Milano approfitta di un calo di Graveran che concede due basi ball e due lanci pazzi, che significa un punto. Il Novara riempie le basi nel contrattacco e Fontana segna su lancio pazzo.

Poi il dodicesimo inning. Un singolo di Ravizza spinge a casa il punto di Pasotto. Nel contrattacco l’assalto del Novara si ferma in terza base.

E’ vittoria del Milano 1946 per 11-10.

Ben 14 le valide messe a segno dai giovani azzurri contro tre lanciatori di Serie A, con le belle prestazioni di Graveran e Varalda (3 valide) e Gallo (2 valide) . Una valida ciascuno per Vargas, Melis, Polo Corniel, Cacciatori, Molinatti e Fontana.

Una bella, bellissima partita, punteggiata qua e la da ottime giocate , qualche errore e tanta voglia – da parte di entrambe le formazioni – di non cedere un centimetro all’avversario.

Bravi tutti.

26 luglio 2015
by Walter Simonetti
Commenti disabilitati su Disgelo USA-CUBA: Richard Macias e Brent Buffa intervistati dal Corriere di Novara.

Disgelo USA-CUBA: Richard Macias e Brent Buffa intervistati dal Corriere di Novara.

Sandro Devecchi e Lino Antonioli , giornalisti del Corriere di Novara , hanno incontrato nel pomeriggio di giovedì il Manager Richard Macias e il lanciatore Brent Buffa. Il primo è cubano, il secondo statunitense.

Cuba-Usa: «Finalmente...

L’argomento è il recente disgelo nelle relazioni tra USA e CUBA.

Ne è uscita una bella intervista  che potete in sintesi leggere al link LEGGI ARTICOLO con annuncio e fotografia in prima pagina. Sandro Devecchi e Lino Antonioli, hanno inoltre dedicato le pagine 2 e 3 del Corriere di Novara da sabato 25 luglio alla evoluzione  dei rapporti tra le due nazioni, richiamando l’esperienza a a Cuba anche di un tecnico calcistico novarese Osvaldo Tacchini.

Inoltre, è stato impaginato un bel servizio improntato sulla figura di Rinaldo Ardizzoia (per informazioni dal nostro sito sulla figura di Ardizzoia inserite il nome nella casella Search) , recentemente scomparso e – a quel momento – il più anziano  New York “Yankee” vivente. Rinaldo Ardizzoia era nato a Oleggio, in provincia di Novara ,  il 20 novembre 1919.

 

23 luglio 2015
by Walter Simonetti
Commenti disabilitati su La CORTE SPORTIVA D’APPELLO della F.I.B.S. accoglie il ricorso del Baseball Novara.

La CORTE SPORTIVA D’APPELLO della F.I.B.S. accoglie il ricorso del Baseball Novara.

In totale riforma della decisione assunta dal Giudice Sportivo Nazionale il 17 luglio, appellata dalla A.s.d. Baseball Novara 2000 con atto del 18 luglio 2015, la sentenza della Corte Sportiva di Appello della F.I.B.S. ha accolto in data 22 luglio 2015 il ricorso statuendo la legittimazione ad agire della A.s.d. Baseball Novara 2000, l’interesse ad agire della A.s.d. Baseball Novara 2000, la competenza del giudice adito e quindi la ammissibilità della azione attivata, la necessità di entrare nel merito dell’oggetto del ricorso consistente nelle verifica della violazione della regola 2.2 della Circolare Attività Agonistica Serie A 2015 inerente la presenza minima in campo di almeno 8 giocatori di status  ASI.

Accertata la presenza in campo di soli 7 giocatori ASI tra le file della Società FARMA CROCETTA ASCENSORI contro CIEMME MALLER OLTRETORRENTE  nella gara sigla B00SAAR1311  è stata dichiarata la vittoria per 9-0  per la formazione CIEMME MALLER OLTRETORRENTE.

La A.s.d. Baseball Novara 2000 disputerà la Coppa Italia nella posizione di settima classificata del Girone A della Serie A, opposta a Verona (quinta classificata Girone B) e Potenza Picena (ottava classificata Girone C)

Eccovi il dispositivo della sentenza.

“Con atto di appello del 18 luglio 2015 la A.s.d. Baseball Novara 2000 proponeva appello avverso il provvedimento del Giudice sportivo nazionale di cui al comunicato ufficiale n. 3201 reso il 17 luglio 2015, che ha dichiarato inammissibile la riserva scritta promossa dall’appellante e relativa alla gara sigla n. B00SAAR1311 giocata tra CIEMME MALLER OLTRETORRENTE B.C. e FARMA ASCENSORI CROCETTA .

In data 22 luglio 2015 la corte di appello provvedeva come da dispositivo.

Al contrario di quanto ritenuto dal giudice di prime cure il ricorso in appello deve ritenersi ammissibile.

Si ritiene infatti che l’appellante abbia diritto ad agire in quanto titolare di una situazione giuridicamente protetta nell’ordinamento federale come previsto dall’art. 6 del codice della Giustizia Sportiva e dall’art. 18 del Regolamento di Giustizia-FIBS.

Il collegio ha ritenuto quindi di dover entrare nel merito della controversia.

Esaminato il referto arbitrale è risultato che la Società Crocetta abbia dichiarato essere atleta ASI il giocatore CHACON. Dalla dichiarazione acquisita presso la Federazione, invece, il predetto atleta è risultato essere giocatore italiano NON ASI.

Risulta, pertanto, che la società CROCETTA abbia effettivamente schierato in campo un numero di italiani ASI inferiore a quello prescritto in violazione della regola del numero minimo previsto di giocatori come da circolare attività agonistica Serie A 2015.

Conseguenza naturale della predetta circostanza è la perdita della gara con il risultato di 0-9 dela Sociatà FARMA CROCETTA ,con derivante declaratoria della vittoria della società MALLER OLTRETORRENTE , con invio della decisione al competente organo FIBS per l’aggiornamento della classifica del Girone A della Serie A 2015.

La corte ritiene inoltre di trasmettere gli atti alla Procura Federale per ogni opportuna valutazione in merito ad eventuali illeciti e conseguente adozione di provvedimenti disciplinari.

PQM

accoglie il ricorso e dispone la restituzione della tassa federale.”

 

21 luglio 2015
by Walter Simonetti
Commenti disabilitati su E’ arrivato il filmato di YMCA della Finale Lazio League – Flanders League

E’ arrivato il filmato di YMCA della Finale Lazio League – Flanders League

Ebbene si.

Anche per l’edizione 2015 della Little League  Senior Europe Regional Final 2015 è arrivato il filmato della danza di YMCA della partita di finalissima!

Indimenticabile? Certo si, indimenticabile.

Tutti i ragazzi delle squadre in campo, con adulti, bimbi e arbitri a danzare. Non importa che il risultato della finale  sia 2-1 al quinto inning, questa è la Little League.

 

18 luglio 2015
by Walter Simonetti
Commenti disabilitati su FINAL DAY. Lazio League batte Flanders League per 9-4 e stacca il biglietto per le World Series di Bangor.

FINAL DAY. Lazio League batte Flanders League per 9-4 e stacca il biglietto per le World Series di Bangor.

LAZIO LEAGUE               0 0 1 0 3 2 3     tot.   9

FLANDERS LEAGUE       1 0 1 0 0 0 2    tot.   4

E’ stata una finale bellissima quella della Little League Senior Europe Africa 2015 disputata a Novara.

Il punteggio in sè inganna dell’andamento della partita. Per quattro innings i ragazzi azzurri sono stati in svantaggio e solo al quinto innings, con una ripresa da tre punti hanno saputo dismettere il nervosismo delle prime fasi di gara e tracciare un solo con l’avversario coinciso con il calo del partente Janseen, autore di una prestazione da 95 lanci ed uscito tra gli applausi.

Inizio contratto dicevamo. Nei primi due inning la formazione italiana mette a segno due valide (Olivieri e Faccendini) ma non conclude a punto. Ben diversa la freddezza con cui Flander Team risponde approfittando i una base ball di Fontana e di un errore difensivo per segnare l’1-0.

Lazio Team (squdra in trasferta) pareggia nel terzo inning grazie a un doppio di Vincenti spinto a casa dalla valida di Sarrocco. Flanders Legaue risponde con base ball su Verspreet, valida di Janseen  e valida di Lucas Rizzi per riportarsi in vantaggio sul 2-1.

Sterili per entrambe le formazioni le quarte occasioni di attacco. Poi, ad inizio quinto Gentili e Vincenti vanno in base per ball,  Sarrocco batte triplo e li spinge entrambi a punto e , a sua volta, è spinto a casa sulla eliminazione in prima di Ceppari. Fontana subisce valido da Janseen ( che veramente se la lancia e se la batte) e poi briciole agli altri. Il punteggio si ribalta: Lazio League 4 – Flanders League 2.

IL quinto attacco azzurro inizia con un out 1-3 e un valido di Proietti poi eliminato in seconda base  con Gentili salvo in prima. Vincenti è colpito e Sarrocco riceve base ball: a basi piene un singolo di Cianfriglia significa altri due punti. Una valida e zero punti per Flanders League nel sesto attacco.

Nella parte alta della settima ripresa Lazio League va a segno con quattro valide (Olivieri, Faccendini, Gentili e Vincenti ) che mixate  con una base balle e un colpito significano tre punti.  Flander League, a sua volta capitalizza due valide e due basi ball per siglare altri due meritati punti e rendere il passivo meno pesante e più giusto per quanto mostrato per tutta la gara (ottima difesa) e in buona parte della finale (monte di lancio efficace e mazze calde).

Occorre dire che con questa bella prestazione Flander League ha coronato un torneo in crescendo di gioco e  competitività e giustamente prevedevamo che Lazio League non avrebbe dovuto snobbare questo avversario.

Complimenti ai ragazzi della Lazio League , ai loro tecnici  Francesco PIraino e Alessio Monachini, al Team Leader Mario Colaianni che meritatamente staccano il biglietto di formazione destinata a rappresentare la Regione Europa Africa nelle prossime World Series di categoria Senior in programma a Bangor (Maine)  a partire dal 2 agosto.

 

WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux