Benvenuti nel sito ufficiale S.S.D. Baseball Novara

20/06/2017
by ssd novara
Commenti disabilitati su Titolo Regionale anche per le Under 13 Softball! Benissimo Under 12, Under 15 baseball e Novara Typewriters Softball amatoriale

Titolo Regionale anche per le Under 13 Softball! Benissimo Under 12, Under 15 baseball e Novara Typewriters Softball amatoriale

Dopo il titolo  di Campionesse Regionali conquistato dalla formazione Under 16 , per il Baseball Softball Novara giunge il secondo acuto stagionale con la conquista del Titolo di Campione Regionale Under 13 Softball.

Il momento decisivo si è presentato nella serata di lunedì 19 giugno, allo Stadio Provini,  di fronte ad un pubblico numeroso e con un epilogo di gara 3 disputato sotto le luci dell’impianto.

Le ragazze del manager Luisa Capuozzo e dei coach Cesare Bacchetta, Manuela Ardesi, Caterina Diana, Fulvia Umer, con Stefano Caglieris coach di terza base e coordinate dal dirigente accompagnatore Mara Giordano hanno infatto disputato tre gare – due della giornata di  campionato ed una di recupero- opposte alle pari età del La Loggia Rebel Stars.

Le ragazze azzurre si sono imposte con decisione in gara 1 con il punteggio di 8 a 2 e poi in gara 2 con il punteggio di 12 a 5. Già certe del titolo regionale  ed in clima di gioia le ragazze azzurre hanno vinto anche gara 3,  una bella partita che le due squadre hanno disputato replicando colpo su colpo e conclusasi con la vittoria del Baseball Softball Novara per 11 a 10.

Le giovani azzurre che hanno agguantato il titolo regionale alla loro prima partecipazione sono Karin Antonioli, Idelisa Bacchetta, Altea Biagetti, Martina Denisi, Sofia Diricatti, Camilla Fazio, Gloria Felappi, Rebecca Paganini, Melissa Pillisio, Carlotta Rossi, Alice Sabio, Agnese Scazzosi e Anna Seck.

La formazione Novara Under 13 Softball Campione Regionale Piemonte 2017

La formazione Novara Under 13 Softball Campione Regionale Piemonte 2017

Nel pomeriggio di sabato per intanto, la formazione Under 12  baseball allenata da Richard Macias ha disputato le due ultime partite di Regular Season  opposta all’Aosta Baseball.

Lasciati a riposo  Alioto, Corniel, Devecchi e Gila i lanciatori solitamente impegati nel corso dei due incontri, è stato il turno di entrare in pedana per Lorenzo Lalicata, Ivan Derevinskii e Giorgio Concina, quest’ultimo al debutto nel ruolo di lanciatore.

I risultati finali dicono vittoria per 8 a 7 e 12 a 6 per gli  che significa secondo osto in classifica finale della Regular Season e  il rango di Vice Campioni  Regionali Under 12 Baseball

Enplein sfiorato anche dalla categoria Under 15 dei tecnici Davide Agostinone e Stefano Musumeci, in trasferta a Settimo Torinese.

Nel primo incontro il Novara scende in campo con Alessandro Concina lanciatore, Piana ricevitore, Pagliarini prima base, Milani seconda base, Juan Corniel terza base, Alioto interbase, Julian Corniel esterno sinistro, Quey esterno centro e Sisti esterno destro.

L’avvio azzurro è dirompente , il lavoro sul monte da parte di  Concina e poi di Julian Corniel è eccellente  e la partita si conclude con la vittoria azzurre per 9 a 3

In gara e la pedana è affidata a Sisti che mantiene  a lungo il punteggio sul 2 a 2. Poi,  sul rilievo , viene fuori il rango del Settimo che allunga in un inning sul 7 a 2 finale.

La formazione  Under 15 azzurra ha espresso un ottimo baseball complessivo, con il culmine di due colti rubando  in seconda e terza base, in gara 1, messi a segno dal ricevitore Tommaso Piana.

Due successi anche per il Novara Typewriters Softball Team, partecipante al Campionato Softball Amatoriale Fastpitch Lombardia. I gentlemen e le ladies azzurre hanno superato Monza per  15 a 4 in gara 1  con 2 homerun di Fred Ohle, uno a testa per Caglieris, Francese e Rudy Peral e ancora un triplo per Ohle.. Ancora più netta l’affermazione in gara 2 con la vittoria per  16 a 5 e doppi in battuta per Pichardo, Caglieris e Ramirez.

Con 14 vittorie su 14 incontri disputati il Novara Typewriters Softball Team guida a punteggio pieno il proprio girone di regular season

12/06/2017
by ssd novara
Commenti disabilitati su La scomparsa di “Pucci” Campioni, punta di diamante del softball nazionale

La scomparsa di “Pucci” Campioni, punta di diamante del softball nazionale

di Paolo BOSSI

Ci ha lasciato Ernesta “Pucci” Meschieri in Campioni, classe 1931, autentica pioniera del softball italiano. Si è spenta a Porlezza in provincia di Como, dove viveva da molti anni. Aveva deciso di ritirarsi in una casa di accoglienza dopo la morte nel 2011 del suo amato Piercarlo “Piek”, compagno nella vita e nello sport per oltre cinquant’anni.  Nel dicembre 2010, erano stati entrambi inseriti nella Hall of Fame della Fibs, la “galleria dei famosi” dove solo pochissimi possono figurare. E loro due vi sono entrati trionfalmente in coppia, caso unico.

La “Pucci” (appellativo con cui era nota ovunque), a dispetto della salute malferma, aveva saputo mantenere sino all’ultimo lo spirito di ferro e la grinta di quando correva sulle basi: lo abbiamo constatato di persona le volte in cui siamo stati a trovarla (con i coniugi Guilizzoni) sulle rive del lago di Lugano, sponda italiana. Padroneggiava internet ed email, non dimenticando mai di fare gli auguri natalizi agli amici d’un tempo. Di recente l’avevo sentita al telefono: “Quanto ci vedremo, dovrò ancora darvi qualcosa che m’è rimasto, da girare poi alla Federazione”. E infatti parecchio materiale storico è stato donato negli anni, a vantaggio di tutti, dai due Campioni, veri “campioni” di professionalità, cortesia e generosità. La telefonata si concludeva sempre con “ricordami a Beppe (Guilizzoni) e salutami Lia”. Siamo stati proprio mia moglie ed io a ritirare gli attestati di induzione nella Hall of Fame (della cui commissione faceva parte lo stesso Guilizzoni) di Pucci e Piek, che non erano in grado di compiere il viaggio sino a Parma per il Galà dei Diamanti.

Pucci ha vissuto in prima persona le due grandi stagioni del softball in Italia, dal 1952 al 1959 e dal 1969 in avanti, insieme alle sorelle: dapprima la maggiore Virginia (Ginia), poi la minore Alda che a Novara ricordiamo, interbase, nei nostri impegni di campionato dal 1970. Una famiglia di sportivi, genitori compresi. E non solo. Il nipote Carlo (figlio di Alda), che ha raccolto la nostra partecipazione a nome del movimento novarese, ha alle spalle una carriera agonistica nei tuffi e anche nel rugby, ben conoscendo da sempre anche il softball naturalmente.

Torniamo ai genitori di Pucci: negli anni ’50 il padre conduce un negozio di articoli per lo sport specializzato nel tiro a segno, mentre la madre è accademica del Cai. La giovane Ernesta eccelle nello sci, nel judo (allora eccezione per una donna) e nella scherma, sinché… al seguito delle prime squadre di baseball spunta, anche a Torino e per iniziativa di pionieri come Bretto, Spinelli e i coniugi Germonio, il softball femminile. Se logico appare il destino lavorativo di Pucci (insegnare educazione fisica), inevitabile diventa quello agonistico: giocare a softball e al massimo livello. Le più forti squadre stanno a Napoli e appunto a Torino. Nel ‘59 però, il movimento svanisce.

Intanto Ernesta conosce Piercarlo Campioni, amante dello sci pure lui e tenente degli Alpini, presto convintosi a seguire baseball e softball. Si sposano. Insieme, nel tempo, fondano squadre, vincono titoli, scrivono libri, diventano dirigenti (anche della nazionale italiana femminile) e contribuiscono a sospingere un movimento che, nel ’69, rinasce e si rafforza. La coppia è conosciuta e stimata dovunque, anche fuori dai confini nazionali.

Ernesta Meschieri in Campioni, prima base del Car Renault di Torino e a volte catcher, si aggiudica con la sua squadra (e con la sorella Alda) gli scudetti del 1969 e del 1970. Ottiene a fine ’69  l’Oscar del Baseball come migliore giocatrice: “allora il softball – ricordava Pucci – rispuntava dopo l’oblìo, aveva scarsa visibilità e il mio trofeo era costituito da una statuetta con un giocatore di baseball sistemata su una pallina, sempre di baseball”. Ma la scritta parla chiaro: “Ernesta Campioni, miglior giocatrice di softball femminile”.
Nel 1970 le strade del Torino e del neonato Novara Softball, come accennato, si incrociano per la prima volta. L’esordio in campionato delle novaresi, al Centro Sociale, termina con un 14 a 6 per le fortissime avversarie. Pucci si dimostra aggressiva sulle basi come nessuna. “Scivolavo – raccontò in un’occasione a casa sua – spiccando un volo di traverso, favorita dalla pratica del judo, puntando sull’avversaria per intimorirla. Qualche ammonizione… non mi mancò”.

Una foto rivelatrice, scattata forse da Piek proprio in quella partita, documenta lei (ormai alle soglie dei 40 anni!) che si getta in rubata sulla seconda base, dove l’attende Lia Bandi con la palla nel guantone, mentre Azzurra Cavazzana grida il suo incitamento a chi difende. Come sia andata a finire nessuno lo ricorda con precisione.

Tempi davvero eroici, di sacrifici e di avventure. Ecco altri ricordi di Ernesta  : “Ci fu quella volta, e non fu la sola, che io e Piek presentammo al Monte di Pietà il prezioso anello di fidanzamento allo scopo di ottenere un prestito per l’acquisto di materiale”. L’anello per fortuna… fu sempre riscattato. “Per la precisione, non tutto il materiale costituiva una spesa da sostenere: era il caso delle palle da gioco. Ai tempi facevo traduzioni per conto della Federazione, che – per la crescente attività – doveva pubblicare molti manuali: così scelsi di essere pagata in palle!”.

“Il softball – commentava spesso Pucci Maschieri, campionessa sposata Campioni – ci ha davvero vuotato il portafoglio, ma ci ha riempito il cuore”.

“Pucci” Meschieri Campioni con gli attestati (suo e di “Piek”) di induzione nella Hall of Fame della Fibs, in compagnia di Paolo Bossi e Natalia Bandi che avevano ritirato al loro posto i riconoscimenti al Galà dei Diamanti.

“Pucci” Meschieri Campioni con gli attestati (suo e di “Piek”) di induzione nella Hall of Fame della Fibs, in compagnia di Paolo Bossi e Natalia Bandi che avevano ritirato al loro posto i riconoscimenti al Galà dei Diamanti.

Il ruolo preferito di Ernesta Meschieri, quando giocava, era in prima base, da dove dirigeva la difesa.

Il ruolo preferito di Ernesta Meschieri, quando giocava, era in prima base, da dove dirigeva la difesa.

Non è precisamente un abbraccio quello che Lia, nel campionato 1970, si aspetta da Pucci in irruente scivolata.

Non è precisamente un abbraccio quello che Lia, nel campionato 1970, si aspetta da Pucci in irruente scivolata.

La statuetta dell’Oscar del “Baseball” 1969, vinto dalla giocatrice per la categoria “Softball”.

La statuetta dell’Oscar del “Baseball” 1969, vinto dalla giocatrice per la categoria “Softball”.

Ernesta Maschieri e Beppe Guilizzoni sfogliano libri e memorie di una lunga storia sportiva.

Ernesta Maschieri e Beppe Guilizzoni sfogliano libri e memorie di una lunga storia sportiva.

 

12/06/2017
by ssd novara
Commenti disabilitati su Nuovo Enplein del Novara per giovanili baseball , giovanili softball e softball amatoriale fastpich!

Nuovo Enplein del Novara per giovanili baseball , giovanili softball e softball amatoriale fastpich!

Nuovo enplein per le formazioni giovanili Baseball e Softball del Baseball Novara, completato da una bellissima doppia vittoria dei Novara Typewriters nel campionato softball amatoriale fastpich Lombardia. Le prime a scendere in campo sono state le Cadette Under 16 di Luisa Capuozzo, in trasferta a Sannazzaro de Burgondi.  In gara 1 le azzurre partono forte con 4 punti al primo inninn senza subirne, nessun punto nel secondo, parziale di 4 a 1 nel terzo e 2-0 per la quarta ripresa che chiude il contro positivo sul 10 a 1 Gara 2, che  ha raggiunta la soglia delle cinque riprese ha visto i seguenti parziali: 3-0, 0-0, 0-0 4-2 e 4-1 per il conclusivo 11-3 a favore delle azzurre. Le batterie sono state composte da Rebecca Pertuso in pedana e Camilla Fazio catcher in gara 1, Agnese Scazzosi  in pedana e Rebecca Pertuso catcher in gara 2. Hanno battuto valido Rebecca Pertuso, Camilla Fazio, Clara Pirino, Veronica Niro, Betty Crespi, Chiara Argiri, . Da segnalare un doppio di Rebecca Pertuso ed un triplo di Agnese Scazzosi. E’ poi toccato alla Under 12 Ragazzi di Richard Macias scendere in campo  in trasferta contro gli Avigliana Rebels. Il confronto si presentava importante perchè in caso di doppia vittoria la Under 12 del Baseball Novara avrebbe scavalcato in classifica i diretti contendenti per la seconda posizione. E così è stato. I giovani azzurri hanno superato per 6 a 1 e 8 a 2  i Rebels nel doppio confronto giocando due ottime gare sul monte di  lancio grazie alle bellissime prestazioni dei partenti Alioto e Corniel e dei loro rilievi. Ora Novara è al secondo posto con 14 vittorie e 6 sconfitte a quota .700 e precede, con 13 vittorie e 7 sconfitte i Rebels  scesi a quote .650. Sabato prossimo alle ore 15,30 , sul terreno amico del Provini , doubleheader contro Aosta.

La formazione Under del Baseball Novara ad Avigliana

La formazione Under 15 del Baseball Novara ad Avigliana

Ancora uno scontro Novara-Avigiana nella giornata di domenica per la categoria Cadetti Under 15. I ragazzi allenati da Davide Agostinone e Stefano Musumeci opposti agli Avigliana Bees unior hanno ottenuto un doppio successo per 20-1 e 11 a 3. In gara 1 il lanciatore partente è stato Simone MIlani con un complete game, ricevuto da Alesandro Concina. In gara 2  Juan Corniel ha tenuto banco per 50 lanci  ricevutoda Tommaso Piana. Corniel è poi stato rilevato da Kevin Quey, poi rilevato da Massimo Sisti in batteria con Edoardo Pagliarini. Da segnalare un bel fuoricampo di Alessandro Concina, un triplo di Tommaso Piana e – tra le molte valide – quelle messe a segno dal 2005 Matteo Valenti. Erano presenti agli ordini di Davide Agonistone e Stefano Musumeci: Corniel Juan, Corniel  Julian, Corniel Hose, Concina Alessandro, Milani  Simone, Pagliarini Edoardo, Piana Tommaso, Quey Kevin, Sisti Massimo e Valenti Matteo.

E, ultimi ma non ultimi anzi primissimi in classifica con dodici vittorie su dodici incontri disputati, giornata positiva anche per i Novara Typewriters partecipanti al Campionato Lombardia di softball amatoriale fastpitch. Opposti in trasferta agli ABC di Cernusco sul Naviglio, gli azzuri si sono aggiudicati gara 1 per 11 a 1 con fuoricampo messi a segno da Arianna Maruzzi, Peral e Faccio autore anche di un doppio. Gara 2 ancora più a senso unico con il punteggio di 15 a 0 con homeruns di Pichardo e Sacco, due tri0pli messi a segno da Rudy Peral e doppi di Pichardo, Sacco e Ramirez. Tra sette giorni di nuovo in campo al Provini. IMG-20170608-WA0018 IMG-20170608-WA0019 IMG-20170608-WA0020 IMG-20170608-WA0021IMG-20170608-WA0023IMG-20170608-WA0024IMG-20170608-WA0025IMG-20170608-WA0026IMG-20170608-WA0022

05/06/2017
by ssd novara
Commenti disabilitati su IBL: doppietta del Novara e missione compiuta contro Padule

IBL: doppietta del Novara e missione compiuta contro Padule

Non era e non si è rivelato compito agevole quello che doveva affrontare il Baseball Novara, impegnato sabato nella quinta giornata d’andata di IBL in un turno casalingo contro il fanalino di coda RecoTech Padule, squadra toscana matricola del torneo capace di infliggere sconfitte a domicilio a formazioni del calibro di Nettuno e Parma. Il Novara ha dimostrato di non essere in un brillantissimo momento di forma, ma comunque è riuscito a portare a casa entrambe le partite seppur faticando in maniera notevole, al di là di quanto possano dire i punteggi finali. Con queste due affermazioni i piemontesi risalgono al 5° posto alla pari col Parma e restano a due partite di distacco dal Rimini (vittorioso contro Padova), la formazione sulla quale stanno facendo la corsa per centrare l’ultimo posto utile per i playoff.

Venendo alla cronaca dei match di sabato, nel pomeriggio si sfidano i due lanciatori italiani, Bassani e Costantini. L’approccio dei padroni di casa è a dir poco superficiale e consente agli ospiti, complici un paio di errori nel primo inning e a una valida di Scull, di siglare un doppio vantaggio al primo assalto. Il “caldo” Valsecchi (agevolato da Santaniello) e Alarcon siglano altri due punti tra 3° e 4° attacco, mentre Novara con la sola accoppiata Batista (triplo) – Buffa (singolo) era riuscita ad accorciare le distanze. Sul 4 a 1 per i fiorentini, Novara si scuote e al 4° inning colpisce duramente il partente ospite con 4 valide da parte di Batista (doppio), Buffa (4 su 4 in giornata), Pizzorni e Loardi. L’ingresso del rilievo Geri non è produttivo e Angulo e Alvarez (doppio) completano un big inning da 6 punti per il sorpasso novarese. Al 5° Padule ha un sussulto: Ramirez, Scull e Origlia battono valido ed entra il punto del 5 a 7, ma è l’ultima scintilla. Il rilievo D’Amico concederà alsolo Ramirez, con un doppio, di toccare il sacchetto di una base, eliminando gli altri 10 battitori presentatisi in battuta. In compenso Novara allargherà il divario approfittando del non esaltante rilievo di Zotti che subisce (in coabitazione con Geri), tre punti al 7°, due all’ottavo, frutto di un home run di Angulo (il terzo della stagione), e gli ultimi 3 all’8° per la definitiva manifesta (15 a 5) con un triplo del neo-entrato Delgado ad aprire le danze e il solito Angulo a chiuderle con il 5° RBI di giornata.

brent buffa (photoBass)

Brent Buffa (photoBass)

La sera l’incontro tra i pitcher stranieri Rodriguez e Aristil sembra subito senza storia. Il dominicano del Novara concede poco all’attacco ospite e lascia la partita al 5° inning con sole due valide subite. Dal proprio canto il partente del Padule, poco assistito dalla difesa, subisce 3 punti al primo assalto con Dobboletta e Loardi a colpirlo duro, e altri due al 3°, ancora con Loardi (5 su 6 in giornata e 7 su 8 arrivi in base) spinto a casa da un triplo di Batista a sua volta a punto grazie a un doppio di Bassani. Con la partita che sembra in ghiaccio, entra Ruiz quale rilievo per il Novara ma il venezuelano non è in giornata e al 6° inning subisce 3 valide (tra cui un doppio di Ramirez), colpisce Scull e concede una base per ball a Valsecchi ed esce con 0 out a basi piene, avendo subito tre punti. Entra Buffa che viene immediatamente colpito da un singolo di Labardi per il 4 a 5 parziale ma poi si riscuote e con un paio di strike out esce da una situazione complicata. Da lì in poi la partita vive momenti di tensione: Padule mette l’uomo in posizione punto al 7° (il solito Ramirez: 5 su 9 nel duplice confornto), ma non ne approfitta, mentre Novara allunga con un solo homer di Alvarez nella parte bassa del 7°. Sul 6 a 4 non succede più nulla e Novara completa un importante sweep

WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux