Benvenuti nel sito ufficiale della A.s.d. Baseball Novara 2000

22 novembre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Almanacco 22 novebre. Monografia dei Washington Senators, parte prima.

Nella giornata di oggi e per i giorni a seguire l’Almanacco del sito novarabaseball.it dedica una monografia ai Washington Senators ed al suo uomo più rappresentativo e forse il più grande lanciatore di sempre, Walter Johnson che spese tutta la sua carriera con la maglia della squadra della capitale.

I Senators venivano  così descritti : ” Primi in guerra, primi in pace, ultimi nella American League”.

Nascono nel 1901 e sono conosciuti anche con i nomignoli di Nationals (nome attuale della squadra)  o Nats. I Nationals vennero formati con giocatori della franchigia di Kansas del 1900. Gli inizi furono durissimi e il Club fece fatica nei primi dieci anni di vita. La monografia sui Senators prosegue nei giorni  23, 24 e 25 novembre.

 

 

21 novembre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Almanacco 21 novembre. Il primo CY Award nel 1956. Nasce Stan “The Man” Musial.

L’assegnazione del primo Cy Young Award avviene nel 1956. Il primo lanciatore a ricevere il riconoscimento è dei Brooklyn Dodgers.

 

 

Si tratta di Don Newcombe. In quella stagione Newcombe vince 27 partite , ne perde solo 7 ed è anche premiato quale MVP della National League. Il suo .279 in carriera lo pone al nono posto tra i migliori lanciatori per capacità nel box di battuta, come potrete vedere dal video (Guarda Filmato) Don Newcombe è l’unico giocatore nella storia del baseball ad aver vinto i titoli di Rookie of the Year, Cy Young Award ed MVP.

Poi l’Almanacco del sito novarabaseball.it ricorda la nascita di Stan Musial, avvenuta a Donora (Pennsylvania) nel 1920. Grande esterno, dopo 22 anni di carriera Stan Musial aveva praticamente raggiunto il massimo possibile nel campo dei battitori (Video). Iniziò la carriera come lanciatore ma rimase un pitcher di categoria “C”. Come battitore, invece, superò la soglia del .300 in battuta per 18 stagioni e per sette volte vinse il titolo di miglior battitore della  National League . Tre volte MVP giocò 24 All Star Game. Il suo soprannome era Stan “The Man”: “L’Uomo”, con 3630 battute valide in carriera, 475 homeruns e media battuta vita di .331.

20 novembre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Almanacco 20 novembre. Landis e gli “Otto uomini fuori”. Un altro grande executive: Clark Griffith.

 La data del 20 novembre riporta la memoria storica dell’Almanacco verso la vera “archeologia” del baseball e si ricorda la nascita di due grandi pionieri “Executives” del 1800.

Il primo è Kenesaw Landis nato a Milville (Ohio) nel 1866. Fu il primo “Commissioner” cioè il capo assoluto della Major League e in precedenza era stato Giudice Distrettuale.

Fu considerato un vero “Zar” della gestione del baseball e vediamo il perchè. Nel 1921 diede lezione del suo metodo di “ripulitura” del mondo del baseball dal  cancro delle scommesse e la sua decisione pià clamorosa fu quella di bandire dal mondo del baseball otto giocatori dei Chicago White Sox coinvolti nello scandalo delle World Series del 1919 allorchè gli “Eight Men Out”  (Highlight del film Eight Men Out) vennero accusati di aver consegnato le World Series ai Cincinnati Reds, che aveva vinto la serie 5-3. I giocatori dei White Sox non furono espressamente condannati dai Giudici, ma  Landis li bandì ugualmente nonostante il verdetto dei Giudici.

In altre occasioni, in particolare nel 1938 con una situazione riguardante i Cardinals e nel 1940 i Tigers, assolse gli imputati.

Clark Griffith  invece, viene particolarmente ricordato quale proprietario dei Washington Senators che per l’appunto giocavano al Griffith Stadium – vedi foto in basso –  ma la sua carriera nel mondo del baseball è stata di prima grandezza per altri motivi.

Vediamoli. Quale lanciatore ebbe sei stagioni consecutive con più di venti vittorie con Chicago nella National League. Nel 1901 divenne giocatore e manager di Chicago nella American League e raggiunse un pennant. Nel 103 organizzò e diresse i New York Highlanders che poi diventeranno i New York Yankees. Poi nel 1912 divenne coproprietario e manager dei Washington Senators.

19 novembre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Almanacco 19 novembre. Nasce Roy Campanella. Nolan Ryan primo “One million Free Agent”. “Rawhide” diventa “Ryan”

Oggi l’Almanacco del sito novarabaseball.it ricorda la nascita di Roy Campanella (Video), grande catcher dei Brooklyn Dodgers degli anni ’50, avvenuta a Philadelphia nel 1921.

La memoria del  nostro sito torna anche al 1979 allorchè, dopo aver disputato una stagione con 16 vittorie e 14 sconfitte con 223 strikeout 5 shutout vestendo la casacca degli Angels, Nolan Ryan diviene il primo atleta Free Agent a siglare un contratto da un milione di dollari. Firma con gli Houston Astros, squadra nella quale militerà per nove anni con un record di 106 vittorie e 94 sconfitte, 1866 strikeout.

Godetevi questo bel filmato (Video) , della sigla del telefil Rawhide, bianconero  fine anni 50. Sappiate  a Nolan Ryan, la stessa siglia è stata dedicata col titolo “RYAN” . E poi, la sigla del telefilm Rawhide , è stata resa ancor più famosa dai Blues Brothers (ricordate il concerto nel country club e John Belushi che maneggia la frusta? No? State tranquilli, eccolo (Video ) ….

18 novembre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Almanacco 18 novembre. E’ il 1966: Sandy Koufax, a soli 30 anni, deve arrendersi all’artrite.

L’Almanacco del sito novarabaseball.it , come oggi, torna con la memoria al 1966.

Sandy Koufax, all’età di soli trenta anni, deve annunciare il proprio ritiro dal mondo del baseball (Video biografia). La causa ? L’artrite al gomito , un  vero tormento. Date una occhiata alla sua meccanica e al punto di rilascio della pallina (Video)

Qualche dato della carriera di Koufax : ha vinto 4 World Series . Nelle World Series è stato eletto MVP per ben due volte (1963 e 1965). Batteva destro lanciava mancino . In tutta la sua carriera ha segnato un record di partite vinte-perse di 165-87; la sua ERA  è stata di 2,76 ed ha messo a segno un totale di 2396 strikeout. Tra i suoi record ci sono, un perfect game (era il 9 settembre 1965)  4 no hitter e 4 partecipazioni all’All Star Game.