Benvenuti nel sito ufficiale della A.s.d. Baseball Novara 2000

20 ottobre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

B.S. Vercelli e ANGELS Vercelli hanno festeggiato il 45° del baseball e del softball in Città.

Baseball Club Vercelli e Angels Vercelli hanno festeggiato congiuntamente il 45°  anniversario del baseball e del Softbal  in Città, allestendo  un week end carico di ricordi e pieno di propositi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La Club House del Centro Sportivo Comunale Diamante  ha gioito del ritrovo di “ragazzi e ragazze” di un tempo e di tante persone che gli anni hanno avvicinato e coinvolto , sino ad oggi, nel baseball e nel softball vercellese.

Tutti hanno ritrovato una parte di se stessi nella bella rassegna fotografica allestita nel dehor della Club House, ed ancor più nella grande rassegna di maglie, attrezzatura sportiva, tesserini della prima ora, ed altre memorabilia provenienti dalla  personale collezione di Enzo Piccolo e dalle più riposte “stanze” di tanti altri ex giocatori.

All’esterno ancora un punto merchandise con le magliette celebrative al costo di € 10,00 cadauna con incasso destinato ad A.N.F.F.A.S Vercelli (vi sapremo dare notizia su come contattare il B.S. Vercelli qualora interessati all’acquisto) e all’interno del salone sociale la disposizione per l’incontro delle ore 17,30 con un maxischermo per la proiezione delle della gallery  fotografica.

Alle 17,30 l’incontro con gli ex giocatori e giocatrici, con gli appassionati e col pubblico: Rocco Lascaro, Presidente del B.S. Vercelli ha rivolto gli onori di casa ed ha presentato il progetto di una pubblicazione – tutt’ora già in allestimento – dedicata al 45° anniversario. “Verrà pronta nei prossimi mesi e la presenteremo in modo adeguato“. Anche il sito www.novarabaseball. vi terrà al corrente su come poterla acquistare se interessati.

Enzo Piccolo, attualmente impegnato con gli Angels Vercelli e fondatore della attività sportiva del batti e corri nel lontano 1969, ha presentato la nascita e il dipanarsi della vita del baseball e del softball in Vercelli: persone , campi di gioco, nuove squadre, attività di propaganda, titoli, meriti individuali dei migliori giocatori cresciuti in vivaio, il ricordo di dirigenti e atleti oggi non più presenti. Nulla è sfuggito a Enzo che per venti minuti ha  letteralmente rapito la platea coi propri ricordi, che sono storia. Il Presidente Lascaro , a conclusione del meeting, ha consegnato a Enzo Piccolo una targa celebrativa e di riconoscenza per l’attività svolta in 45 anni nel mondo del baseball e del softabll vercellese.

Il momento forte del sabato pomeriggio si è concluso con una aperitivo sociale in sede. Domenica tutti sul campo col torneo di softball.

Vi presentiamo una rassegna fotografica della giornata di sabato.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

19 ottobre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Almanacco 18 ottobre. E’ il 1939 e apre la Hall of Fame.

Nel 1939 apre la Hall of Fame a Cooperstown, Stato di New York e 11 immortali – per gli anni 1936-1937-1938 e 1939 (link) – vengono introdotti nella leggenda (Video). Pare ch Ty Cobb, l’undicesimo uomo, fosse in ritardo e senza tanti complimenti gli altri dieci abbiano comunque posato per la foto ricordo….

imgres

Ritenendo di aver in parte assolto al mandato di scegliere i migliori  giocatori del 20° secolo sino ad allora ed avendo difficoltà nel funzionamento dell’Old  Timers Committee, la successiva introduzione di “immortali” si sarebbe avuta solo nel 1942, cioè dopo una sospensione di due anni, con un’altra sospensione nel 1943. Gli unici casi.

imgres

17 ottobre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Almanacco 17 ottobre. La WS 2014 sarà Royals-Giants. Nasce Buck Ewing.

imgres

La notte ha consegnato alla stagione 2014 la formazione che difenderà l’onore della National League nella World Series 2014: i San Francisco Giants che hanno vinto la quarta partita contro i Saint Louis Cardinals.

Avversari dei Giants saranno i Kansas City Royals, squadra campione della American League.

Oggi , in aggiunta a ciò, l’Almanacco ricorda la nascita di Buck Ewing, ricevitore nato a Hoagland (Ohio) nel 1859 e giocatore dei new York Gothams. Viene definito “the finest all around player of the 19th century”.

imgres

Ricordato come ricevitore giocò altrettanto bene nell’infield e nell’outfield. Battè oltre .300 in undici delle diciotto stagioni giocate, con una media carriera di .311. Dotato di un braccio terrificante eliminava    da seduto i giocatori in seconda base. proseguì la carriera di Manager con altrettanti riconoscimenti della sua bravura con due titoli alla guida dei Giants nel 1888 e 1889. E’ nella Hall of fame dal 1939 e fa parte dei primi 25 “immortali” introdotti quell’anno. Al tempo, di questi 25 solo 11 erano ancora viventi.

14 ottobre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Almanacco 14 ottobre: Deacon lancia 5 (!?!?) complete games in una World Series

Aggiornamento delle World Series 2014: dopo due incontri Royals-Orioles 2-0, Giants-Cardinals 1-1

Ciò detto, oggi l’Almanacco ricorda che  tra i “numeri” di una grande lanciatore come Christy Mathewson dei New York Giants, vi è quello del maggior numero di complete game lanciati in carriera nelle World Series: sono ben 10.

Ma il giocatore ad aver lanciato più incontri completi in una World Series è Philip Deacon dei Pittsburgh Pirates, in occasione delle World Series del 1903, le prime in assoluto: ne giocò ben 5. Come è possibile? Le World Series si giocavano allora al meglio delle 5 vittorie su 9 partite ed i Boston Pilgrims batterono i Pittsburgh Pirates per 5-3

11 ottobre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Charlie Brown, con lui partimmo nel 1968.

Paolo Bossi, membro del gruppo dei Fondatori del Baseball Novara, storica tessera n. 1 e maglia n. 1, sonda il suo archivio e come da un cappello magico estrae memorie, cimeli ed episodi.

Di Paolo BOSSI

In un’associazione sportiva, uno dei segni distintivi di appartenenza è la tessera sociale. Una delle prime decisioni assunte nel neonato Baseball Club Novara, a inizio 1968, riguardò appunto la tessera, che fu consegnata a tutti i giocatori (altra cosa era naturalmente il cartellino federale, custodito dalla segreteria) contestualmente alla assegnazione delle divise.

Bossi tessera giocatore 1968
Nella dirigenza si era posto il quesito: quale simbolo scegliere? La discussione rischiava di andare per le lunghe e allora, grazie ai contatti di un dirigente, si optò – seppure in via provvisoria – per l’immagine di Charlie Brown, notissimo personaggio dei fumetti. Da meno di tre anni usciva in Italia – con grande successo – la pubblicazione Linus, ideata e diretta da Giovanni Gandini, che aveva ottenuto i diritti delle celebri strip di Peanuts, fumetto quotidiano disegnato da Charles Schulz e che imperversava negli Usa dal 1950.

Bossi, tessera 2

Charlie Brown, simpatico e testardo “perdente”, ci portò fortuna: diventammo vincenti nel giro di poco tempo.  Dalla lettera che – come da accordi presi – scrisse Beppe Guilizzoni a Giovanni Gandini, apprendiamo che l’allora direttore di Linus diventò – sebbene in “bozza” – nostro socio ad honorem!

Bossi, tesera 1
A inizio anni ’70, il B.C. Novara si arricchì di una squadra femminile. E così,  ispirandosi sempre alla squadra di baseball di Charlie Brown, un nostro fan rimasto anonimo inviò un disegno che poteva magari fungere da emblema della società. Sul mound ci sono Charlie Brown e i suoi amici: Linus, Lucy, la ragazzina dai capelli rossi, il catcher Schroeder, il cane Snoopy… Dimenticavo: quella tessera tanto simpatica, costò a ognuno di noi ben mille lire: la quota sociale 1968!