Benvenuti nel sito ufficiale della A.s.d. Baseball Novara 2000

1 ottobre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Almanacco 1 ottobre. Il “Called Shot” di Babe. Roger Maris raggiunge 61HR e Yastrzemski batte 10 su 13.

Buon mese di ottobre a tutti. L’Almanacco ricorda che nel 1932 come oggi , Babe Ruth durante gara delle World Series contro i Cubs al Wrigley Field indica la posizione dove manderà la pallina e spara un fuoricampo.  Gli Yankees erano  già in vantaggio di due gare a zero e in gara 3, al Wrigley Field, Babe Ruth aveva già messo a segno un homerun nel primo inning. La partita si trovava al quarto inning col punteggio di 4-4 quando qualcuno lanciò un limone a Babe Ruth e il dugout dei Cubs urlò insulti al giocatore.

Il primo lancio di Charlie Roots fu uno strike e Babe alzò il dito verso l’esterno centro: seguirono due balls. Poi ancora uno strike e Babe indicò l’esterno centro per la seconda volta. Il lancio seguente  finì con un missile battuto direttamente nei bleachers all’esterno centro… Gli Yankees vinsero quelle World Series per 4-0. Guardate questo splendido video, commentato da grandi scrittori e giornalisti di baseball (Video).

Il primo ottobre ci riporta al 1961 perchè in quella data (Video)  Roger Maris battè il record di Babe Ruth duraturo dal 1927 e realizza il fuoricampo stagionale n. 61 : lo fa contro Tracy Stallard dei Red Sox sparando la palla nella quindicesima fila del primo deck dello stadio all’esterno destro.

Oggi ancora notizie d’epoca: siamo nel 1967 e Carl Yastrzemski dei Red Sox – è l’anno del loro “Impossible Dream”-  batte la decima valida negli ultimi tredici turni in battuta di una stagione ove mise a segno 41 homeruns, E’ l’anno della “Triple Crown” di Yastrzemski e della sua nomina ad MVP della American League (Video).

Come non bastasse, nel 1945 nasce a Gatun, Panama, Rod Carew

30 settembre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Almanacco 30 settembre. HR n. 60 per Babe. Sguardo ai numeri del 1998: l’Italia mai così avanti in un Mondiale.

La prima notizia dell’Almanacco di Oggi riguarda Babe Ruth che nel 1927  come oggi , affrontando i lanci di  Tom Zackary dei Washington Senators, batte il fuoricampo stagionale n. 60, battendo il record che già gli apparteneva dal 1921. Eccovi uno splendido video (Video) 

Infine, alcuni dati dedicati alla stagione 1998.

Cominciamo da casa nostra: nel 1998 la Nazionale Italiana raggiunge un traguardo storico disputando la finale terzo-quarto posto ad un Campionato del Mondo (Video)

350   : gli homeruns in carriera raggiunti da Ken Griffey Jr. a 28 anni è il più giovane giocatore a raggiungere tale traguardo. Gli homeruns totali in carriera saranno 630.

1.071  : le apparizioni in carriera per il lanciatore Dennis Eckersley, al momento con la maglia dei Red Sox, che supera il recor di Hoyt Wilhelm. Guardatevi questo filmato biografico (Video)

2632  : le partite consecutive giocate in carriera da Cal Ripken Jr. Cal si autoesclude dal lineup il 20 settembre , il primo giorno di riposo dal 30 maggio 1982.

La memoria  dell’Almanacco torna poi al 1980 quando Rickey Henderson  (1.406 basi rubate in carriera) degli Oakland Athletics super il record di 96 basi rubate a stagione  nella American League, detenuto da Ty Cobb.

25 settembre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Una palla da baseball per Papa Francesco!

Voglio quell’Uomo nella mia squadra!

E’ in un filmato pubblicato poco fa dal quotidiano La Stampa (www.lastampa.it) , edizione on line

Chi è l’Uomo in questione?

Papa Francesco baseball

E’ Sua Santità Papa Francesco, che  (VIDEO) mentre si avvia alla udienza generale in Piazza San Pietro “prende al volo” – giustamente perdendo lo zuccotto, nella migliore tradizione di chi gioca all’esterno – una pallina da baseball lanciata da un gruppo di fedeli statunitensi , forse una squadra in pellegrinaggio; poi  la firma e la restituisce.

Il nostro “Compagno di squadra dell’anno” è lui.

Perchè , come si può leggere da un articolo di Bruno Forte pubblicato sul Sole 24 Ore del 13 novembre 2013 “la semplicità comunicativa delle parole e dei gesti di Papa Francesco non avrebbe la forza che ha se non fosse abitata da quella sincerità e trasparenza di cui s’è detto prima: solo chi ama la verità e al tempo stesso ama la gente cui proporla è capace di coniugare i due amori in una comunicazione vera, illuminante e contagiosa. Proprio così, la semplicità di Bergoglio diventa un esempio e una scuola per tutti, specialmente per chi è abituato a parlare il “politichese”, capace di moltiplicare parole in maniera inversamente proporzionale ai contenuti di verità trasmessi... di Bruno Forte – Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/WNnaN

 

25 settembre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Anche Beppe Mariella contro la SLA: ecco il suo simpatico video

Non poteva mancare all’appello con lo SLA Ice Bucket 2014 anche Beppe Mariella, arbitro del nostro baseball e amico del batti e corri novarese.

Il suo video (https://www.facebook.com/video.php?v=10203827991573259) divertente ma al tempo stesso significativo per il messaggio che lancia, vuole ricordare a tutti che la battaglia contro la SLA non termina con l’estate e le associazioni che la combattono possono sempre ricevere le donazioni volontarie in ogni momento dell’anno.

Il mondo del baseball non manchi di far valere la sua solidarietà.

24 settembre 2014
by Redazione
Commenti disabilitati

Almanacco 24 settembre: Al Kaline batte la valida n. 3000.

Oggi l’almanacco ricorda che nel 1974  Al Kaline

Al Kaline

22 anni di carriera con Detroit, ritirato il suo numero 6  e per questo soprannominato “Mr. Tiger” (.297 media battuta carriera, 3007 valide carriera, 399 homeruns e 1.583 RBI) , batte un doppio all’esterno destro su un lancio di Dave Mc Nally: è la valida in carriera n. 3000 (Video).